Massimo Riposati

ROMA – Palazzo Rondanini (1998)

Lunedì 21 dicembre 1998 h. 18.30

Massimo Riposati, Presidente del Centro Iniziative Multimediali DIAGONALE

annuncia la mostra (in serata unica) delle ultime edizioni “Eos libri d’artista” a cura di Piero Varroni. Seguiranno una conversazione sul “libro d’artista” di Vincenzo Perna e con la partecipazione dell’attore Ulderico Pesce, una lettura di poesie.

LIBRIOPERE

Nascono come libri e sono perfettamente autonomi, costituendosi come “opera”.

In essi c’è un percorso di parole e immagini, dove il segno iconico e quello verbale si incontrano nella forma del “libro opera” : realizzazione amanuense a tiratura limitatissima (non più di quarantadue esemplari).

L’interazione delle forme del linguaggio visivo con quelle della poesia (o altro) crea un “unicum”, un prodotto riconoscibile come libro ma che è Opera.

Oggetto irripetibile che possiamo maneggiare con cura, trarne un’impressione tattile, che ci riporta dalla preziosità del “frammento” alla complessità di un sistema “ultratestuale”.

Nell’era della multimedialità il libro d’artista si pone come una pratica elitaria e raffinata, oltre le canonizzazioni imperanti, riaffermando una dimensione artigianale che andava scomparendo e una manualità che testimonia la volontà di ricercare ritmi più pacati da contrapporre alla velocità dell’universo digitale: il tutto sulla spinta emozionale-formale di una specifica creatività.

Giosetta Fioroni e Guido Ceronetti: Frate Martino suona…

Giulia Napoleone e Valerio Magrelli: Onde

Guido Strazza e Edoardo Sanguineti: Dislessico

Piero Varroni e Roberto Deidier: Temporale

DIAGONALE Centro Iniziative Multimediali, Piazza Rondanini 48, 00186 Roma