BIBLIOTECA SALITA DEI FRATI – LUGANO

18 aprile – 6 giugno 2009

EDIZIONI EOS libri d’artista e riviste d’artista 1996 – 2008

di Piero Varroni

Le Edizioni Eos/Libri d’Artista di Roma

hanno pubblicato testi di:

Battistelli, Bentivoglio, Boatto, Caruso, Cavallo, Ceronetti, Ciammaruconi, Cigliana, Corà, Deidier, Diacono, Ferrucci, Filieri, Fiore, Fontana, Frabotta, Yamamoto, Knobloch, Lilli, Lunetta, Magrelli, Martini, Mauri, Moio, Pecora, Perna, Perniola, Peura, Sacerdoti, Sanguineti, Schär, Scandurra, Zanzotto, Zuccaro,

accompagnati da opere grafiche di:

Abate, Aguiar, Alessi, Balestrini, Barni, Baruchello, Bentivoglio, Bindella, Blaine, Blank, Botta, Bruno, Bucchi, Bugatti, Caruso, Claire, Dompé, Dorfles, Eshetu, Eustachio, Ferrando, Filieri, Fioroni, Fogli, Fontana, Fortuna, Gatto, Guzzonato, Kounellis, Lai, Laplante, Levini, Lim, Lora-Totino, Lorenzetti, Maillard, Mauri, Mirri, Montessori, Nagasawa, Napoleone, Ontani, Paladino, Paris, Patella, Pirri, Pisani, Rabbia, Restante, Silveira, Straumann, Sottsass, Strazza, Sunada, Tacchi, Varroni, Vellonen, Xerra,

…Quella dei libri d’artista va considerata una pratica non illustrativa, non narrativa, sicuramente concettuale. Siamo all’unione degli estremi: la poesia, in versi e in forma pittorica, che si concretizza in “cosa”, in oggetto (libro) d’affezione, per sensazioni tattili, olfattive ed estetiche.

     Il libro-opera o libro d’artista è un artefatto totalmente amanuense, anche nella stampa dei caratteri, ma che ha in comune con il libro normale il supporto cartaceo e i contenuti di idee e di immagini.     

     Lo sviluppo formale del libro-opera parte da un insieme di fogli di carta, per arrivare alla realizzazione del manufatto come spazio pittorico in parallelo con il testo poetico. Il progetto e la realizzazione si riferiscono alla capacità di tradurre sensazioni e trovare il giusto passaggio, da un ordine concettuale (poesia) a un ordine visivo (messa in opera formale e pittorica del tutto).

Piero Varroni


Galleria Comunale d’Arte Moderna e Contemporanea

Roma (2000)

Galleria Comunale d’Arte Moderna e Contemporanea

Via Reggio Emilia, 54 – Roma

Rivista d’Artista n. 1 e n. 2

DAL LIBRO D’ARTISTA IN POI

MESSA IN OPERA DEL NON ECCESSIVAMENTE VISIBILE

Giovedì 20 marzo 2000, ore 18-20

Presentazione dei numeri 1 e 2 di “Rivista d’Artista” e gli ultimi tre libri delle Edizioni Eos-Libri d’Artista.

Interverranno

Fabio Mauri, Luciano Caruso, Elio Pecora, Giovanni Fontana

Introdurrà

Giovanna Bonasegale

Messa in opera del non eccessivamente visibile: titolo che pone l’accento su un aspetto significativo nella realizzazione della rivista e dei libri d’artista.

Il bisogno di arginare il troppo visibile e il troppo rumoroso ci fa ritenere il silenzio e il non troppo visibile metafora pregnante per una elaborazione poetica e programmatica.

Va subito ribadito che  il libro d’artista è un lavoro pittorico e artigianale ispirato a poesie e brani letterari; una combinazione di due linguaggi per formare un “unicum” tra testi e immagini. Un prodotto editoriale del tutto particolare, in cui è essenziale la scelta e l’uso di vari tipi di carte pregiate elaborate a mano.

Libro d’artista (e rivista) come libro-opera, “… per evidenziare la genesi – tra ideazione e progettazione – ma anche la strutturazione e la realizzazione di questo prodotto, sì come libro, ma ancor prima esso stesso di per sé come ‘opera’ che è e rimane unica anche se realizzata in più esemplari (sottolineo ‘esemplari’ e non ‘copie’), di tirature normalmente bassissime” (V. Perna).

Piero Varroni da alcuni anni realizza libri d’artista (come editore e come artista) in collaborazione con poeti, scrittori ed artisti, tra i quali si ricordano Giosetta Fioroni, Guido Ceronetti, Giulia Napoleone, Valerio Magrelli, Edoardo Sanguineti, Guido Strazza, Marilù Eustachio, Fabio Mauri, Elio Pecora, Luciano Caruso, Giovanni Fontana, Franco Cavallo, Roberto Deidier, Alfonso Filieri, Vincenzo Perna, Luca Maria Patella, Stelio Maria Martini, Elmerindo Fiore, Andrea Fogli …


Rivista d’Artista n. 02

RiLinguaggio visivo e scrittura. (Roma, gennaio 2000)

Curatore: Piero Varroni

Progetto grafico: Piero Varroni e Anna Alessi

Stampa tipografica su carta Hahnemühle 230 g.

151 esemplari numerati

Argomento:

Messa in opera del non eccessivamente visibile

Contiene interventi poetici e grafici di:

Mario Diacono: Rose e Rosa

Marilù Eustachio: senza titolo

Alfonso Filieri: Frammenti di carta – Suoni ombre e silenzi (per V. erna)

Elmerindo Fiore: Joseph Beuys vestito

Andrea Fogli: senza titolo

Giorgio Moio: Jnfizza lo verso

Stelio Maria Martini: Fungibilità

Luca Maria Patella: Faccio l’arte che non c’è! 1

Fabio Mauri: Il Bisnonno mortale – Formazione della memoria

Elio Pecora: Il limite

Contiene due lavori originali firmati di:

Luciano Caruso: Rose a…

Pino Guzzonato: Striscia

Intervento grafico originale di Piero Varroni su ogni copertina.


Risvolto di copertina:

nota del curatore e intervento di Giosetta Fioroni.


1) Poesie inedite dalla raccolta: m’Indovai a Montefolle, 1999; pianta e disegno della Magrittefontaine (Fontaine Physio-gnomique du nord)